CPV:
definizione, significato ed esempi

CPV sta per Cost per View (costo per una visualizzazione) ed è quanto si paga per ogni visualizzazione fatta da un utente durante una campagna di advertising.

A seconda della piattaforma di destinazione, il metodo di calcolo della visualizzazione può cambiare e di conseguenza mutano costo e resa della campagna. Il CPV, o Costo Per Visualizzazione, è una metrica pubblicitaria che indica il costo sostenuto per ogni visualizzazione del tuo annuncio. Questo modello di fatturazione è particolarmente utilizzato in campagne video, dove l’advertiser paga ogni volta che il video viene visualizzato da un utente.
La piattaforma YouTube calcola che c’è stata 1 visualizzazione quando un utente guarda un video per almeno 30 secondi (o l’intero video se dura meno) oppure interagisce con esso.
TikTok considera che si è verificata 1 visualizzazione non appena il video va in play dal tuo feed.
Considera anche questi aspetti nella tua strategia di marketing.

Esempio
Puoi misurare il CPV andando a dividere il costo dell’annuncio per il numero di visualizzazioni totali.
Se nel corso di una campagna, il tuo video viene visualizzato 1.000 volte ed il costo totale per le visualizzazioni è 100 €, il CPV della tua campagna corrisponderà a 0,10 €. Questo indicatore ti permette di avere un controllo preciso sui costi, assicurando che pagherai solo per l’engagement effettivo del pubblico con il tuo contenuto pubblicitario.

TORNIAMO ALL’ELENCO

PASSIAMO ALLA PROSSIMA

PAROLA

PAROLA